Warning: finfo_file() [function.finfo-file]: Failed identify data 0:(null) in /home/ambrosia/public_html/typo3_src-4.2.17/typo3/sysext/cms/tslib/class.tslib_pagegen.php on line 490

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/ambrosia/public_html/typo3_src-4.2.17/typo3/sysext/cms/tslib/class.tslib_pagegen.php:490) in /home/ambrosia/public_html/typo3_src-4.2.17/typo3/sysext/cms/tslib/class.tslib_fe.php on line 3232
Ambrosia | Agricoltura e superfici coltivate

Agricoltura e superfici coltivate

L'ambrosia si trova spesso nei campi di girasole.

L’ambrosia invade le colture estive tardive, particolarmente il girasole e la soia, le colture orticole, i vigneti, i prati estensivi su suolo leggero, il maggese e le stoppie di cereali e di piselli.

 

Prevenzione

  • Evitare di lasciare il suolo spoglio sui terreni invasi dalla pianta. Seminare delle specie indigene che li coprano e che siano adeguate all’ambiente.
  • Evitare il trasporto di terra e dei semi di ambrosia al di fuori del terreno contaminato (pulire le macchine per la lavorazione del suolo, le falciatrici, le raccoglitrici).
  • Non utilizzare della terra proveniente da terreni dove sono presenti le piante di ambrosia.
  • Sorvegliare i luoghi di potenziale insediamento (ai bordi di un'abitazione o di un cantierie, dopo i lavori in un terreno).
  • Evitare la produzione di polline e semi eliminando la pianta prima della fioritura.
  • Non compostare la pianta, eliminare i rifiuti vegetali destinandoli all'incenerimento!
  • La terra attaccata alle radici delle piante di ambrosia estirpate può comunque contenere dei semi germinabili. Questa terra dovrà pure essere incenerita.

 

Misure di lotta

  • Segnalazione di focolai: la scoperta di un focolaio di ambrosia deve essere segnalata al comune o all’autorità competente.
  • Parcella infestata: evitare la coltura di fiori di girasole e di soia, il maggese, i prati estensivi e alcuni ortaggi. Evitare i legumi a radice come le carote e i sedani (disseminazione con la terra attaccata alle radici) e i legumi raccolti dopo il mese di settembre come i cavoli, al fine di permettere un lavoro del terreno prima della maturità dei semi di ambrosia. Per le altre colture adattare la lotta chimica. Dopo la raccolta della coltura sul posto, un lavoro del terreno o un trattamento al Glyphosate permettono di lottare in maniera efficace contro l’ambrosia dal momento della sua apparizione.
  • Estirpazione delle piante o sarchiatura, da giugno ad agosto, prima dell’apparizione dei fiori e del polline (attenzione alle piante precoci!). Generalmente sono necessarie diverse estirpazioni.
  • Porto di maschera e guanti. L’intera pianta contiene degli allergeni che possono essere liberati. Le persone allergiche non dovrebbero estirpare le piante.
  • Sfalci ripetuti nei prati e lungo i bordi dei terreni e delle strade. Misura poco efficace che riduce la produzione di polline ma non impedisce la produzione di semi!
  • Lotta chimica mediante l'utilizzo di erbicidi permessi da usare durante e tra le culture principali.